Progetto-senza-titolo-2.jpeg

Febbraio 24, 2024

Dall’Hotel Dei Congressi sono raggiungibili in pochi minuti le più importanti mete turistiche della Campania: Pompei, Ercolano, Napoli, Sorrento, Costiera Amalfitana, Ischia, Capri e il Vesuvio.

Castellammare di Stabia

Castellammare di Stabia, situata nel cuore del Golfo di Napoli, magistralmente incastonata ai piedi del monte Faito, gode di una posizione strategica per visitare le maggiori attrazioni della Campania, come Pompei, Ercolano, Napoli, Sorrento, la Costiera Amalfitana, Capri, Ischia.

Napoli

Napoli, una delle città più conosciute del mondo. Napoli, che oltre alla pizza, al mandolino e a Pulcinella possiede  mille vicoli e piazze dove tutti i colori del sole, del mare e del cielo dipingono un incredibile numero di scorci, tra chiese neoclassiche e barocche, palazzi nobiliari con stupendi androni, gradinate, edicole votive, acquafrescai, venditori ambulanti, gente, tanta gente gentile che non poteva che nascere a Napoli. 

Pompei

Pochi luoghi nel mondo racchiudono tante bellezze naturali e testimonianze di civiltà antiche quante ne raggruppa la vallata di Pompei. In un paesaggio plasmato dal vulcano ed ingentilito da una fitta vegetazione di tipo mediterraneo, si possono osservare imponenti vestigia di un prestigioso passato, che offrono al visitatore suggestivi motivi di osservazione e di meditazione. Importantissimo centro archeologico situato nella pianura vesuviana alla destra del fiume Sarno. 

Ercolano

La cittadina ercolanese ha in comune con la città di Pompei sia la stessa sorte per quanto riguarda l’eruzione del 79 d.C., (durante la quale venne seppellita da una spessa coltre di fango, cenere e materiali piroclastici), e sia l’importanza storica per gli scavi archeologici, i quali suscitano un forte interesse, specie presso gli studiosi. Presso il sito archeologico di Ercolano sono stati rinvenuti infatti una quantità di documenti, che ci aiutano a comprendere la cultura e la tradizione greca offrendoci una visione delle usanze del tempo e dell’antica vita privata.

Vesuvio

Il Vesuvio è il complesso vulcanico ancora attivo più importante dell’Europa continentale. A salvaguardia del territorio è stato istituito, nel 1995, il Parco Nazionale del Vesuvio caratterizzato dalla foresta mediterranea con  pini, boschi di leccio, vigne, querce, castagneti, vari tipi di fiori: margherite, orchidee, la famosa ginestra decantata dal poeta G. Leopardi in una sua poesia, e infine nel Parco c’è una fauna doviziosa: diversi volatili e vari rettili, lepre, farfalle, coniglio selvatico, volpe e molti altri.

Ischia

Ischia, l’isola più grande del Golfo di Napoli, è tra le più rinomate Stazioni idro-termo-climatiche marine e turistiche d’Italia. Nel verde chiaro-trasparente dei vigneti, nel verde azzurrognolo degli uliveti, nel verde scuro degli agrumeti, si intarsia il bianco calce delle case isolane che dona allo scenario il tocco magico della presenza dell’uomo. Il mare, poi, il mare azzurro che circonda la bella isola di Ischia!

Capri

Lussureggiante, straordinaria, dal clima mite. Di origine calcarea, Capri è l’isola mediterranea che ha visto nel tempo transitare intellettuali, artisti e scrittori, tutti rapiti dalla sua magica bellezza. Un mix di storia, natura, mondanità, cultura, eventi, che qui si incontrano tutti i giorni e che hanno dato vita al Mito di Capri, un mito senza eguali nel mondo.

Sorrento

Sorrento è situata su un terrazzo tufaceo a picco sul mare, sulla costa della penisola sorrentina che s’affaccia sul golfo di Napoli. Il litorale è diviso nella zona portuale di Marina Piccola, con approdo dei traghetti, e nella spiaggia di Marina Grande occupata dagli stabilimenti balneari. Il centro storico mostra ancora il tracciato ortogonale delle strade di origine romana, mentre verso monte è circondato dalle mura cinquecentesche. Da visitare: il Duomo, riedificato nel XV secolo, con facciata neogotica; la chiesa di San Francesco d’Assisi, con un notevole chiostrino trecentesco; il Museo Correale, con collezioni di reperti greci e romani e di porcellane di Capodimonte, con una sezione di pittura del XVII-XIX secolo; dal parco, si gode inoltre una magnifica vista sul golfo.

Costiera Amalfitana

La Costiera Amalfitana, soprannominata “La Divina” per le sue incomparabili bellezze, nel 1997 è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Da Positano a Salerno è un susseguirsi di paesaggi magnifici a picco sul mare limpido del Golfo di Salerno che fa da contrasto alla verde macchia mediterranea che colora i monti Lattari.